MOTUS-E
Blog-E

Legge 104, niente agevolazioni IVA per le auto elettriche destinate al trasporto dei disabili. Un paradosso o un vuoto normativo?

La legge 104/92 regola le agevolazioni riconosciute alle persone disabili e ai familiari che se ne fanno carico. Tra le agevolazioni che si possono richiedere c’è l’IVA Agevolata al 4% per l’acquisto dell’automobile. Per un paradosso o per una legge troppo vecchia, questa norma non può essere applicata alle auto elettriche.

La legge del 5 febbraio 1992, infatti, dice testualmente che l’IVA agevolata è applicabile ad “auto di cilindrata fino a 2.000 cc se con motore a benzina e a 2800 cc se con motore diesel”.

Nel 1992 le auto elettriche o ibride non esistevano se non in prototipi quasi fantascientifici. Impossibile, quindi, per il legislatore di allora prevedere tale evoluzione. Stupisce invece che nella prassi attuale non si prenda atto che l’auto elettrica sia una realtà e non un vezzo o un lusso e pertanto deve essere equiparata alle auto con motore a combustione. Modificare la legge, per altro, sarebbe piuttosto semplice dato che potrebbe essere sufficiente una circolare del MISE e dell’Agenzia delle Entrate che equipari auto elettrice e auto a combustione.

Tale paradosso risulta ancora più stonato nei giorni in cui si approva ed entra in vigore il sistema di bonus / malus con gli incentivi alle auto elettriche ed ibride o della ecotassa destinata a quelle più inquinanti.  L’emendamento è stato approvato dalla Commissione Bilancio della Camera e prevede degli incentivi che variano dai 1.500 fino ai 6.000 euro per chi compra una vettura 100% green. Si parte da 1.500 euro per i veicoli con emissioni di 70-90 grammi per km, fino a 6.000 euro per la fascia 0-20 grammi per km, quella delle vetture elettriche. Inoltre, è stata approvata anche l’introduzione delle tasse per l’acquisto di veicoli inquinanti: i proprietari dovranno pagare dai 150 ai 3.000 euro a seconda del livello di emissioni.

In questo contesto può inserirsi l’appello di due genitori di un ragazzo disabile di Vicenza che invece di lamentarsi hanno deciso di lanciare online una petizione, precisamente sul portale change.org, per sensibilizzare le Istituzioni a modificare la Legge 104, per favorire l’acquisto di auto elettriche. In questo modo tante famiglie che vivono quotidianamente i problemi della disabilità potrebbero usufruire dell’IVA agevolata al 4% sull’acquisto di un’auto elettrica e soprattutto contribuire al rispetto dell’ambiente.