MOTUS-E
Blog-E

Monopattini elettrici, entrano in vigore le nuove regole

Entrano in vigore le nuove regole sulla micromobilità: il legislatore ha finalmente messo un punto alle diatribe sull’uso dei monopattini elettrici. Luci obbligatorie durante le ore serali, divieto di circolazione per i minori di 14 anni, casco per i minorenni e pesanti sanzioni per chi non rispetta le regole. Sono solo alcune delle misure adottate per regolamentare l’uso dei monopattini elettrici inserite nella legge di conversione del decreto “milleproroghe”, in vigore dal 1° marzo 2020.

La mobilità innovativa introdotta dai monopattini elettrici aveva incontrato un vuoto normativo, al quale si è cercato di porre rimedio, soprattutto in seguito ad incidenti, anche gravi, che hanno visto coinvolti i monopattini elettrici. L’introduzione nella circolazione veicolare di questi piccoli mezzi a propulsione elettrica (oltre ai monopattini, anche segway, monowheel e hoverboard) aveva infatti posto una serie di dubbi agli utilizzatori, come l’utilizzo del casco, il limite di velocità, il transito su strade o piste ciclabili.

Nella legge di conversione del decreto “milleproroghe” i monopattini elettrici vengono equiparati ai velocipedi e alle biciclette e possono circolare su tutto il territorio nazionale. La nuova normativa contiene indicazioni riguardanti le norme di comportamento e le sanzioni, che in caso di gravi infrazioni prevedono multe fino a 800 euro e la confisca del mezzo.

I dispositivi adibiti alla micromobilità dovranno essere dotati di segnalatore acustico ed avere un motore elettrico con potenza nominale massima non superiore ai 500watt. Altra indicazione riguarda l’illuminazione: i micro-veicoli dovranno essere dotati di illuminazione e, per circolare su strada o su pista ciclabile ci sarà l’obbligo di avere il giubbotto o le bretelle retroriflettenti di sera e di notte per il segway e per il monopattino elettrico.

Queste le novità introdotte per la circolazione dei monopattini elettrici:

  • possono circolare sulle strade urbane dove vige il limite di velocità di 50 km/h e sia consentita la circolazione dei velocipedi;
  • sulle strade extraurbane possono circolare, ma soltanto sulle piste ciclabili, se presenti;
  • i limiti di velocità sono: 25 km/h sulla carreggiata e 6 km/h sulle aree pedonali;
  • l’uso è consentito a partire dai 14 anni; i minori di 18 anni dovranno utilizzare il casco.

Altra novità riguarda i servizi di noleggio di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica, che potranno essere anche in modalità free floating (gli utenti prendono il monopattino e lo lasciano dove vogliono). Ogni singolo Comune potrà deliberare al riguardo, specificando il numero di licenze attivabili, la quantità di mezzi disponibili, le aree di sosta adibite ai dispositivi e l’eventuale limitazione alla circolazione in alcune aree. Grazie a questa norma, si aprono nuove strade per la sharing mobility.