Seguici su

Vantaggi ambientali

Scopri quali sono i vantaggi ambientali che può offrire la mobilità elettrica.

Il settore dei trasporti è responsabile di un quarto delle emissioni di CO2 in Italia.

La mobilità elettrica offre una soluzione di trasporto sostenibile a zero emissioni che riduce sensibilmente l’impatto ambientale.

Approfondisci e scarica i documenti di MOTUS-E

Minori emissioni

CO2

I veicoli elettrici non hanno emissioni di CO2 in movimento (indice “Tank-to-Wheel”).

È comunque corretto valutare anche quali siano, nell’intero ciclo di vita (cosiddetto “Life Cycle Assessment”), le emissioni relative a tutto il ciclo di produzione dell’energia necessaria ad alimentare i veicoli elettrici (indice “Well-to-Wheel”). Anche in questo caso, le emissioni prodotte dalle auto elettriche e ibride plug-in sono di gran lunga minori rispetto a quelle delle auto convenzionali, come si può notare nella figura nel dettaglio.

NOx and SOx

Ossido di azoto e ossido di zolfo sono tra i gas più dannosi per l’atmosfera e vengono emessi dalla combustione di carburanti fossili.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che il contributo alle emissioni di questi inquinanti da parte dei veicoli elettrici è nullo, per cui guidando elettrico si possono diminuire le emissioni degli ossidi nell’aria.

Polveri sottili

Le polveri sottili, o particolato, sono inquinanti diffusi nell’atmosfera sotto forma di particelle con dimensioni comprese tra 2.5 micrometri (cosiddetto PM 2.5) e 10 micrometri (cosiddetto PM 10).

Le polveri sottili hanno effetti dannosi per l’apparato respiratorio e per quello cardiovascolare. I veicoli elettrici producono, solo in minima parte, polveri sottili come conseguenza della frenata e del maggiore peso del veicolo; tuttavia, la stessa frenata rigenerativa riduce del 50% le emissioni derivanti dall’usura dei freni.

Meno inquinamento acustico

L’inquinamento ambientale comprende anche quello acustico.

Il motore elettrico è silenzioso e può contribuire a ridurre il livello di inquinamento acustico delle nostre città. Per ragioni di sicurezza, la normativa comunitaria ha obbligato i costruttori a dotare i veicoli elettrici di appositi segnalatori acustici. Il nuovo regolamento UE in materia di sicurezza stradale, infatti, impone che i veicoli elettrici siano dotati di un dispositivo acustico, “Audible Vehicle Alert System” (AVAS), che viene attivato a tutela di pedoni e ciclisti quando la vettura si sposta fino a una velocità di 20 km orari.

X