MOTUS-E
Blog-E

Auto elettriche e ricarica: il futuro è (anche) wireless

Se stai pensando di passare all’elettrico ma sei colto da una certa range anxiety, ovvero l’ansia da autonomia della batteria, puoi stare tranquillo perché i progressi nel campo sono sempre più numerosi. Le industrie dell’elettronica e dell’energia elettrica stanno lavorando ininterrottamente per far progredire la tecnologia delle batterie e per sviluppare al meglio il sistema di ricarica wireless.

La ricarica wireless per le auto elettriche è essenzialmente una versione potenziata di quella utilizzata per gli smartphone di fascia alta, che si basa sull’induzione magnetica risonante per trasferire energia tra un pad, posizionato a terra, e un altro posto sul fondo dell’auto elettrica. Il pad di ricarica è di circa un metro quadrato, mentre il pad di ricezione dell’auto è racchiuso in un più piccolo dispositivo posizionato sotto la macchina. Una volta allineati i due pad, la ricarica può avvenire a 3,3 kW, 6,6 kW o 20 kW di velocità. Si tratta di tecnologia che consentirà un uso più efficiente della capacità della batteria, ottimizzando anche i tempi di ricarica.

La ricarica senza fili consentirà alle auto elettriche di collegarsi automaticamente, ovvero senza l’utilizzo di connettori specifici, alla rete elettrica. Sarà possibile ricaricare l’auto comodamente dai pavimenti del garage o anche quando il veicolo è in movimento, grazie a degli appositi sistemi posizionati sulle autostrade che consentono la ricarica wireless delle batterie mentre il veicolo si sposta su strada. La ricarica wireless apre un nuovo approccio alla gestione dell’alimentazione e potrebbe davvero funzionare.

Alla ePrix di Parigi, Qualcomm Halo ha mostrato come funziona il sistema di ricarica wireless, installato sulla Safety Car di Formula E, dimostrando che il procedimento è davvero semplice per l’utente. Grazie ad un’applicazione per smartphone, completa di grafica intuitiva, è possibile allineare facilmente i due pad. Dopo che l’allineamento è stato completato, la batteria inizia a ricaricarsi una volta spento il veicolo.

Si muove in questa direzione anche Volvo che, tramite la sua controllata Volvo Venture Capital, ha deciso di investire in Momentum Dynamics Inc, società americana leader nella ricarica wireless ad alta potenza per veicoli elettrici.

Momentum Dynamic Inc sviluppa e commercializza uno specifico carica batterie induttivo ad alta potenza, adatto per le auto elettriche. Si tratta di una tecnologia di trasmissione bi-direzionale dell’energia che permette alla piastra ad induzione di funzionare in sicurezza anche attraverso le condizioni ambientali più dure. La società americana sta conducendo progetti pilota in Europa e Nord America su flotte di automobili, autobus, camion e anche treni. “Per il Volvo Group stiamo rafforzando la nostra competenza e conoscenza della ricarica e della distribuzione di elettricità all’interno dell’ecosistema intorno al trasporto elettrico e alla fornitura di energia. Vediamo partnership, cooperazione e investimenti come la strada da percorrere in un ambiente in rapida evoluzione”, ha precisato Stefan Söderling, responsabile di Volvo Group Venture Capital.