Inaugurato nel mese di giugno in Toscana, a San Giovanni Valdarno, il centro di Eccellenza E-mobility è stato uno degli investimenti più significativi nel settore delle soluzioni di ricarica per veicoli elettrici. ABB ha dimostrato di voler investire, con questa apertura, ancora di più nella grande sfida della transizione energetica

Un obiettivo che richiede impegno e iniziative concrete da parte delle istituzioni, ma anche investimenti dalle grandi aziende.

Per quale motivo ABB ha aperto uno dei più grandi siti per la produzione di stazioni di ricarica in corrente continua? L’intenzione dell’azienda è quella di realizzare l’intera gamma di soluzioni di ricarica in corrente continua, per supportare l’elettrificazione di tutti i settori del trasporto e raggiungere l’obiettivo di un futuro a zero emissioni con soluzioni di ricarica intelligenti ed affidabili per i veicoli elettrici.

Le novità: ogni 20 minuti una nuova stazione di ricarica

Un investimento davvero importante. Circa 30 milioni di dollari investiti da ABB nel nuovo stabilimento in Toscana. La multinazionale che precedentemente ha venduto oltre 680.000 stazioni di ricarica per veicoli elettrici in più di 85 mercati incrementerà il proprio business producendo oltre 10.000 stazioni di ricarica in corrente continua in più all’anno, raddoppiando di fatto la capacità produttiva dell’azienda in questo settore.

Ma quali sono le caratteristiche che rendono, di fatto, questo stabilimento uno dei più grandi ed innovativi per la produzione di ricarica in corrente continua?

Sette linee di produzione, oltre 500 dipendenti, uno spazio di 16.000 m² di cui 3.200 m² dedicato alla R&D per lo sviluppo e la prototipazione, 15 aree di test in grado di simulare oltre 400 sessioni di ricarica al giorno, soluzioni di automazione integrate che collegano la produzione all’innovativo magazzino automatico per un controllo ottimizzato delle scorte oltre ad una tracciabilità completa e operazioni efficienti, supportate da AGV e veicoli di movimentazione. Il nuovo sito produttivo è decisamente una struttura d’avanguardia in grado di produrre una stazione di ricarica in corrente continua ogni 20 minuti.

La piattaforma ABB Ability Energy e Asset Manager

Tra le tante novità e caratteristiche della struttura di cui abbiamo parlato, perfino la distribuzione elettrica si presenta innovativa. Ottimizzata anche grazie all’ABB Ability Energy e Asset Manager, una piattaforma che permette di monitorare e gestire in modo efficiente oltre 9.000 dispositivi in tutto il sito, fra cui la regolazione termica, l’illuminazione e le unità di trattamento dell’aria, con un potenziale risparmio energetico del 60% rispetto alle soluzioni tradizionali.

Obiettivo sostenibilità e certificazione gold level Leed

L’obiettivo? Una sostenibilità a 360° per rendere possibile una società a basse emissioni di CO2, supportando a sua volta i clienti nella riduzione delle loro emissioni mirando alla carbon neutrality nelle proprie attività. Una delle più grandi sfide della transizione energetica è rappresentata dal diffondersi di una rete di ricarica che sappia “assecondare” l’impetuoso diffondersi dei veicoli privi di motore termico nel prossimo futuro. I trasporti, infatti, sono responsabili fino al 29% delle emissioni totali di gas serra e grazie allo sviluppo e la produzione di ricarica intelligenti ed efficienti si potrà raggiungere più velocemente il traguardo della transizione ambientale.

La struttura di Valdarno punta, inoltre, a ottenere la certificazione gold level Leed, lo standard indipendente riconosciuto a livello mondiale per la progettazione, la costruzione e la gestione di edifici eco-compatibili. L’acqua piovana viene raccolta per l’irrigazione, il 100% degli scarti di produzione viene riciclato e la totalità del fabbisogno energetico è soddisfatta da fonti rinnovabili certificate – compreso un impianto fotovoltaico che fornisce 720MWh di elettricità (che corrispondono alla mancata emissione di 338 tonnellate di CO₂ all’anno).

Collaborazione con Enel X e Cogenio

ABB ha inolte dato il via a una nuova collaborazione con Enel X e Cogenio, piattaforma di servizi per l’efficienza energetica. Una partnership che porterà all’installazione di un impianto fotovoltaico da 1.690 kWp presso lo stabilimento ABB di Frosinone, un sito peraltro già alimentato da energia proveniente da fonti rinnovabili fornita da Enel Energia.

Nel dettaglio, l’installazione dell’impianto consentirà di evitare l’immissione in atmosfera di oltre 820 tonnellate di anidride carbonica, pari alla quantità assorbita da un bosco di circa 9 mila alberi. Il parco solare verrà realizzato e gestito per l’intera durata del contratto da Enel X insieme alla società ESCo, partner di Cogenio.

Le parole dell’AD Mennucci

Palese è che per favorire l’elettrificazione della mobilità per una sostenibilità sempre più necessaria, ci sia bisogno di una maggiore e più capillare diffusione delle infrastrutture di ricarica.

A tal proposito durante l’inaugurazione del Centro di Eccellenza E-mobility, dove erano presenti anche il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e Valentina Vadi Sindaco di San Giovanni Valdarno, è intervenuto l’Amministratore Delegato di ABB E-Mobility SpA e Global ABB E-mobility Division Operations & Service Manager Francesco Mennucci, sottolineando:<< Il nuovo sito, frutto di un importante investimento, incrementerà la capacità produttiva, ma soprattutto darà ulteriore slancio alle nostre attività di ricerca e sviluppo, assicurandoci il consolidamento della nostra reputazione di leader mondiale nelle soluzioni di ricarica per veicoli elettrici. Lavoriamo per portare soluzioni di mobilità elettrica per un presente e un futuro sempre più sostenibili».

Obiettivi aziendali chiari che si incastrano perfettamente con il periodo attuale. Un sogno, quello di un futuro a zero emissioni che società come ABB hanno intenzione di far diventare realtà.

Continua a leggere

  • Pubblicato il 4 Novembre 2022

  • Pubblicato il 7 Ottobre 2022

  • Pubblicato il 7 Ottobre 2022